" Io ti amavo, come si amano i sogni.
Ti pensavo come quando esce il sole all’ improvviso e ti scalda la pelle.
Ti seguivo in mille labirinti idilliaci, e poi, in prigioni dalle sbarre d’acciaio.
E adesso, mio grande amore, ti ho lasciato andare.
Adesso posso volar via nei cieli color rugiada, tra le foglie dell’autunno che spazza via l’estate come tu hai scacciato via il dolore dalle mie labbra cucite.
E senza di te, continuo a respirare.
E senza di te, il mio cuore batte ancora di più, libero d’esser rondine verso nuovi cieli inesplorati.
E senza te, torna quella voglia timida di sentirsi un po’ bambina innamorata, un po’ nuova, un po’ più mia.
Quella voglia di sentirsi libera di ricambiar uno sguardo sull’autobus - del misterioso viaggio della vita - che ancora non so dove mi porterà, quei primi passi, leggeri, perchè un cuore libero non fa rumore.
E se non fa rumore, io torno a sentirmi, a percepirmi, a sentire le mie labbra rosee scoppiare in un sorriso e i miei occhi scoppiare in lacrime di gioia, per questa nuova vita. Che mai avrei potuto avere coi polsi legati, perchè se un amore ti mette le mani al collo e ti toglie l’ossigeno, non è più amore. "
" Che fatica dimostrare un’indifferenza che non si prova. "
" Dov’ era andato a finire tutto il nostro amore?
Cos’ era cambiato? Dove avevo sbagliato?
Di quella piccola - ma così bella - felicità non è rimasto altro che il nulla.
Niente. Scomparso tutto.
Lui aveva smesso di amarmi, senza preavviso.
Così, come se fosse semplice smettere di amare qualcuno; eppure lui lo ha fatto.
Ma quando aveva smesso?
Ed io, io ho mai smesso di amarlo?
Ho mai smesso di amare quella persona che un tempo mi ha salvata e che, subito dopo, mi ha distrutta? "
" Non aveva mai amato nessuno così tanto.
Era pazza di quel ragazzo. L’amore la stava divorando. Continuava a soffrire, ma non le importava.
Voleva solo lui. Voleva possederlo. Le bastava solo questo per essere felice. "
" «Potevamo amarci, sì, ma tu hai scelto di distruggermi.» "
" Penso a com’è finita, penso a com’è iniziata, abbiamo fatto parecchia strada, con gli occhi bendati, i cuori blindati, alla guida dei carri armati. "
" E io, che di notte non ci dormo, e di giorno non ti guardo. "
" «Vorrei sapere, per esempio, perché mi hai sposata».
«Per via della colazione» spiegai
«Cercavo qualcuno con cui poter fare colazione per tutta la vita, e la mia scelta – si dice così, no? – cadde su di te. Sei stata una magnifica compagna di colazioni». "